Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, no array or string given in /home/mhd-01/www.robsom.org/htdocs/lafabbricadeisogni/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

Inglouriuos Basterds

August 24th, 2009 by

Come e’ gia’ capitato per alcuni miei precedenti post questa non sara’ una recensione vera e propria, quanto un consiglio spassionato. La recensione di questo film richiederebbe infatti ore di meditazione, di ricerca dei dettagli, richiederebbe una seconda visione del film stesso, richiederebbe la (ri)visione degli altri precedenti film dello stesso regista e anche la visione di tutti i film a cui e’ ispirato, quindi accettate il consiglio e fidatevi: andate a vedere Inglouriuos Basterds.
Tarantino ha fatto un film degno del successo di botteghino che sta avendo, almeno qui un UK. Un film in cui ci sono talmente tante citazioni musicali e cinematografiche che spero di andare a rivederlo per riuscire a coglierle. E’ nel suo stile violento e splatter per certi versi, comico e grottesco per altri, se non vi sono piaciuti Pulp Fiction e Kill Bill evitate ovviamente, diversamente che ci fate ancora li? Filate al cinema.
Qualcuno ha detto che il film e’ troppo lungo, io proprio non me ne sono accorta, troppo intenso. Consiglierei la visione in lingua originale perche’ Tarantino, tra l’altro, ha compiuto un miracolo su Brad Pitt, l’attore recita con un temibile accento del Tennessee, tanto difficile e pesante che la recensione della BBC suggerisce che potevano sottotitolare anche la sua parte! Infatti tutti i caratteri del film che non sono americani non sono tradotti ma sottotitolati (come quasi sempre in UK), per cui i nazisti parlano in tedesco, i francesi in francese … e quando Pitt deve fingersi italiano la sua parlata e’ meravigliosa! Non so davvero come potranno tradurre questo film, mi dispiace, meta’ della bellezza sta nel linguaggio certe volte. Converrete poi che gli ordini di un kapo nazista sentiti in lingua tedesca hanno tutto un altro suono, meta’ della paura che fanno deriva dalla durezza della lingua tedesca … una malattia della gola piu’ che una lingua.
Dicevo? ah, si, vedetelo in lingua originale se vi riesce.
Fate attenzione ad alcune manie tipiche di Tarantino: piedi di donna, ci sono sempre e sono piedi normali, femminili e visti da vicino, poi le donne di Tarantino, sempre vere, mai troppo giovani, reali insomma, bravo.
Aggiungerei la presenza dell’immancabile mexican standoff e la mania per girare con la telecamera vorticosamente intorno alla scena, da mal di stomaco imminente, la scena si “ferma” proprio un secondo prima che la nausea vi colga, malefico Tarantino!
I colori di certe sue scene sono cosi vivaci da ricordare certe locandine di B-movies degli anni 80, da godersi la scena finale nella regia del cinematografo, luci e colori da fumetto, un indimenticabile tono di rosso.
Infine l’idea che si dovesse lasciare ai nazisti sopravvissuti qualcosa che li rendesse riconoscibili come tali anche una volta tolta la divisa non e’ affatto male, nonostante la crudezza insostenibile del gesto.

Concludo, un po’ come disse Eco dopo aver scritto “Il nome della rosa”: “avevo voglia di assassinare un monaco“, secondo me Tarantino aveva voglia di uccidere un po’ di nazisti, dategli torto.

Lt. Aldo Raine: You probably heard we ain’t in the prisoner-takin’ business; we in the killin’ Nazi business. And cousin, Business is a-boomin’.

Be Sociable, Share!

Tags: , ,

6 Responses to “Inglouriuos Basterds”

  1. robsom says:

    Vederlo in lingua originale, sì. Ma quale è la lingua originale proprio non saprei 🙂
    Niente da dire, è proprio bello. Come al solito nei film di Tarantino la parte migliore sono i dialoghi/monologhi che raggiungono livelli di surrealismo – e qui spesso claustrofobici – impensabili. Se ci dovessi fare una critica, secondo me ha tagliato corto sul ruolo di Pitt. La sua parte poteva essere più ampia anche perchè vedere accoppare nazisti dà una certa soddisfazione, soprattutto dopo una settimana pesante al lavoro 😉
    Aggiungo un link con interessanti aneddoti e dettagli della produzione (contiene SPOILER!).

  2. Yash says:

    Se aspettano ancora un po’ a farlo uscire in Italia, arriverà nel 2011… 🙁

  3. gin says:

    Fammi capire, non é ancora uscito? Aspetteranno Natale, essendo un film sui buoni sentimenti, no? 😉

  4. Yash says:

    Beh, zia, per una volta possiamo dire che praticamente non hanno tradotto il film?
    il tedesco è restato tedesco, il francese idem, e il siciliano pure… nel senso che non lo hanno doppiato (oppure lo hanno doppiato in siculo inglese) … in pratica hanno tradotto solo l’inglese, ma lasciando gli accenti francese e tedesco, che immagino ci fossero originalmente…

    Comunque l’uso dei dialetti di questo film è assurdo, probabilmente farà la felicità della Lega… 😛

    Ora non so, me lo guarderò anche in lingue originale, ma la prima impressione è che abbiano fatto un lavoro meno ingiurioso del solito…

    PS: ovviamente hanno tradotto il titolo….

  5. anna says:

    Cosa aspettavi ad andarlo a vedere? é uscito a fine agosto! 😉 Scusa non ho resistito …:D

    Felice che il doppiaggio sia decoroso, in effetti non potevano fare molto, Tarantino ha incastrato anche i doppiatori stavolta. Peccato per il titolo che contenendo una storpiatura non rende bene la stravaganza, però é il meno.

    Però non ho capito, t’é piaciuto? Credo che niente ti vieti di postare la tua recensione, anzi sarebbe molto interessante.

  6. […] e non con un film vaginale – però questo giro va a Quentin. Uno capace di fare qualcosa come Inglorious Basterds dimostra una padronanza dei mezzi e delle tecniche cinematografiche che non ha […]